commento alla prima lettera ai corinzi capitolo 1

Nel corso della vicenda si viene a sapere che vi sarebbero, per quest’uomo, tre possibilità: l’assoluzione vera, l’assoluzione apparente e il rinvio. 53 È necessario infatti che questo corpo corruttibile si vesta di incorruttibilità e questo corpo mortale si vesta di immortalità. Dio non può compiacersi della maggior parte di loro perché manca la fede (v. 5; Ebrei 10:38). Non abbiamo già sufficienti e preziose informazioni sul nostro stato futuro, e motivi per glorificare Dio fin da ora nel nostro corpo? 4 Chi parla in lingue sconosciute fa bene soltanto a se stesso, il profeta, invece, fa crescere tutta la comunità. 31 Se però ci esaminassimo attentamente da noi stessi, non saremmo giudicati; 32 quando poi siamo giudicati dal Signore, veniamo ammoniti per non esser condannati insieme con questo mondo. E io vi mostrerò una via migliore di tutte. ItaliaMio Yahoo!Mail Yahoo! La legge di Dio è un giogo. 13 Nessuna tentazione vi ha finora sorpresi se non umana; infatti Dio è fedele e non permetterà che siate tentati oltre le vostre forze, ma con la tentazione vi darà anche la via d'uscita e la forza per sopportarla. Vi salutano molto nel Signore Aquila e Prisca, con la comunità che si raduna nella loro casa. Non aspetta che vengano da lui; spesso è lui che va a cercarli. Ma per assistere ai piccoli miracoli della germinazione o della metamorfosi sono necessarie la morte del seme così come il sonno della crisalide (confr. 5 Vorrei vedervi tutti parlare con il dono delle lingue, ma preferisco che abbiate il dono della profezia; in realtà è più grande colui che profetizza di colui che parla con il dono delle lingue, a meno che egli anche non interpreti, perché l'assemblea ne riceva edificazione. Mosso dallo Spirito dice cose misteriose. 22 Quindi le lingue non sono un segno per i credenti ma per i non credenti, mentre la profezia non è per i non credenti ma per i credenti. Ti costruisci un giogo che uccide e angoscia. 22 Gli Ebrei infatti vorrebbero miracoli, e i non Ebrei si fidano solo della ragione. 5 Così la vostra fede non è fondata sulla sapienza umana, ma sulla potenza di Dio. Il vostro corpo non è fatto per l'immoralità, perché appartenete al Signore, e il Signore è anche il Signore del vostro corpo. 3 Manderò gli uomini che voi avrete scelti, con lettere di presentazione, a portare la vostra offerta a Gerusalemme. Ma noi non facciamo uso di questo diritto, anzi sopportiamo ogni specie di difficoltà, per eliminare qualsiasi ostacolo all'annunzio di Cristo. 15 Voi dovete sapere che appartenete a Cristo. Progetti di viaggio 5 Ora passerò dalla Macedonia e poi arriverò da voi. 22 Infatti chi era schiavo quando il Signore lo ha chiamato alla fede, è già diventato un uomo libero che è al servizio del Signore. 4 Quindi, se un uomo prega o annunzia una parola di Dio a capo coperto disonora il suo capo che è Cristo. 16 Infatti non posso vantarmi di annunziare la parola del Signore. Come dobbiamo essere grati alle “pie donne”! La liturgia bizantina ha onorato le pie donne dedicando ad esse una domenica dell’anno liturgico, la seconda dopo Pasqua, che prende il nome di “domenica delle Mirofore”, cioè delle portatrici di aromi. 12 Come infatti il corpo, pur essendo uno, ha molte membra e tutte le membra, pur essendo molte, sono un corpo solo, così anche Cristo. 7 L'uomo non deve coprirsi il capo, poiché egli è immagine e gloria di Dio; la donna invece è gloria dell'uomo. 39 Dunque, fratelli miei, aspirate alla profezia e, quanto al parlare con il dono delle lingue, non impeditelo. 5 Lo dico per farvi vergognare, perché è impossibile che in mezzo a voi non si possa trovare qualche persona saggia, capace di risolvere una questione tra fratelli. Cerchi piuttosto di riconciliarsi con lui. 21 Non può l'occhio dire alla mano: «Non ho bisogno di te»; né la testa ai piedi: «Non ho bisogno di voi». 11, 27-30Matteo costruisce nel suo Vangelo la traccia di un orizzonte che, in un primo tempo ha sperato che manifestasse i trionfi di Gesù in Galilea. Perché disprezzate la Chiesa di Dio e umiliate i poveri? 21 Io, Paolo, vi mando questo saluto scritto proprio di mia mano. 16 Perché, se tu sei una moglie credente, come puoi essere sicura di salvare tuo marito che non crede? La prima lettera ai Corinzi Paolo la scrisse nel 56 o 57, da Efeso (16,8). Insieme con tutte le donne di buona volontà, voi siete la speranza di un mondo più umano. 31 Così, uno dopo l'altro, potrete tutti profetizzare per istruire e incoraggiare gli uditori. Dio lo aveva già stabilito prima della creazione del mondo, ma noi non lo avevamo conosciuto. Lo verifico mentre tu costruisci un rapporto con la speranza dei piccoli che non sono sapienti né intelligenti".Gesù non fa l'elogio della ignoranza. Si risveglieranno, come Lazzaro, ma per vivere per sempre, al grido di comando del Principe della vita. Come in tutte le comunità di credenti, 34 alle donne non è permesso parlare durante l'assemblea. Basta che un solo organo funzioni insufficientemente o in modo sregolato perché tutto il corpo risulti ben presto ammalato. M µ ¶ Ï v { ı û ù ÷ ÷ ÷ ÷ ù ÷ ÷ ÷ ÷ ÷ ÷ ù ÷ ÷ ÷ ÷ ÷ ÷ ÷ ÷ ù ÷ ÷ ÷ ÷ Eã ş è > ¸ œ S Ä ó ® " F â 2 t æ 9 : M Ş { “ L Ô „ ı ı ı ı ı ı ı ı ı ı ı ı û ù ı ı ı ı ı ı ù ı ı ı ı ı ı ı ı „ b Í E F Q r ¬ • , t Ë ?! 32 A Èfeso ero pronto a lottare contro le bestie feroci. nome file: orione_san_paolo.zip (7 kb); http://www.bibbiaweb.org/jk/jk_pcnt_1corinzi.html#... Un siècle de science n'a-t-il pas plus apporté à l'humanité que deux millénaires de religions ? 29 Altrimenti, che cosa farebbero quelli che vengono battezzati per i morti? 3 Tuttavia desidero che sappiate questo: Cristo è il capo di ogni uomo, il marito è il capo della moglie, e Dio è il capo di Cristo. I Tessalonicesi avevano ormai voltato le spalle agli idoli inerti e bugiardi, per contemplare e servire un Dio vivente, un Dio vero. 17 Tu puoi fare un bel ringraziamento, ma l'altro non viene edificato. Lectio su alcuni brani delle lettere ai Corinzi. Se invece penso al mio interesse o alla mia gloria, alla fine ci sarà una perdita per gli altri e per me (3:15). 37 Chi ritiene di essere profeta o dotato di doni dello Spirito, deve riconoscere che quanto scrivo è comando del Signore; 38 se qualcuno non lo riconosce, neppure lui è riconosciuto. 9 Penso che Dio abbia messo invece noi apostoli all'ultimo posto. E ciò avviene proprio nel momento in cui potremmo sentirci forti in virtù delle nostre proprie forze (v. 12). - 2 minuti fa, In Computer - Altro - Inviata da D iYahoo! Che la carne immolata agli idoli è qualche cosa? Il mondo e questa cittàvisualizza scarica, Una storia per ragazzi sul cap. CAPITOLO 8 La carne sacrificata agli idoli 1 Trattiamo ora il problema delle carni che vengono sacrificate agli idoli. L’opera finisce così, come tutte quelle dell’autore: qualcosa che si intravede da lontano, si rincorre con affanno come in un incubo notturno, ma senza possibilità alcuna di raggiungerlo [5]. L’apostolo aveva costantemente davanti agli occhi il premio che doveva coronare i suoi sforzi: tutte le anime salvate mediante il suo ministerio (1 Tessalonicesi 2:19; Filippesi 4:1). Alcuni, abituati finora al culto degli idoli, mangiano ancora quelle carni come se appartenessero agli idoli. In esso si parla di un uomo che un giorno, senza che nessuno sappia il perché, viene dichiarato in arresto, pur continuando la sua solita vita e il suo lavoro di modesto impiegato. 19 Se poi tutto fosse un membro solo, dove sarebbe il corpo? 3 Se do ai poveri tutti i miei averi, se offro il mio corpo alle fiamme, ma non ho amore, non mi serve a nulla. Comunicaci la tua opinione. Sì, Dio è fedele! La reazione furiosa dell’avversario provava che il loro lavoro non era inutile (v. 1). 21 Quando invece mi trovo tra persone che non conoscono quella legge, vivo come loro senza tenerne conto, per portare a Cristo chi è senza legge. Questa è stata la via percorsa da Cristo quaggiù; ed osserviamo che il suo Nome può essere sostituito al termine «amore» in questo capitolo senza minimamente mutarne il senso (vedere 1 Giovanni 4:8). 5 Ma della maggior parte di loro Dio non si compiacque e perciò furono abbattuti nel deserto. 46 Non vi fu prima il corpo spirituale, ma quello animale, e poi lo spirituale. 6 Se dunque una donna non vuol mettersi il velo, si tagli anche i capelli! Ebbene noi possediamo i pensieri di Cristo. È la parola rivolta ad Abramo, a Mosè (“Va’, Mosè, nella terra d’Egitto”), ai profeti, agli apostoli: “Andate in tutto il mondo, predicate il vangelo ad ogni creatura”. Al contrario! Altrimenti avreste creduto invano. Le profezie scompariranno; il dono delle lingue cesserà e la scienza svanirà. Non illudetevi: 9 nel regno di Dio non entreranno gli immorali, gli adoratori di idoli, gli adùlteri, i maniaci sessuali, 10 i ladri, gli invidiosi, gli ubriaconi, i calunniatori, i delinquenti. Chi serviamo? 25 Allo stesso modo, dopo aver cenato, prese anche il calice, dicendo: «Questo calice è la nuova alleanza nel mio sangue; fate questo, ogni volta che ne bevete, in memoria di me». 10 Oppure lo dice proprio per noi? D'accordo, ma è tutto utile? En Islam, il n'y a pas de racisme, ni abbé, ni pasteur, ni grand rabbin, ni peuple élu. In generale si tratta d’un pretesto per non sottomettervisi e rigettare ciò che sembra troppo rigoroso. Non smettere mai di pregare significa restare in comunione con Lui, e questa condizione ci salvaguarderà da ogni specie di male (v. 22). Ubriacarsi significa fare uso dei beni della terra in misura che supera i propri bisogni (Luca 12:45-46). Essere misericordiosi appare così un aspetto essenziale dell’essere “a immagine e somiglianza di Dio”. 7 Perciò chi pianta e chi innaffia non contano nulla: chi conta è Dio che fa crescere. 17 Vi è un solo pane e quindi formiamo un solo corpo, anche se siamo molti, perché tutti insieme mangiamo quell'unico pane. Questa paura ha fatto sbocciare la speranza in Dio e la speranza, una volta realizzatasi, ha provocato la gioia e la festa. 1 Fatevi miei imitatori, come io lo sono di Cristo. Oltre alle meditazioni e alla preghiera finale proposte sono segnalati video reperibili su YouTube. Paolo ricorda a questi credenti che essi erano un tempo idolatri, trascinati dagli spiriti satanici (v. 2). Alcuni di voi non conoscono Dio, lo dico a vostra vergogna. Così, ognuno impieghi ciò che ha ricevuto per gli altri, come un buon dispensatore della svariata grazia di Dio (1 Pietro 4:10). 16 Se poi qualcuno ha il gusto della contestazione, noi non abbiamo questa consuetudine e neanche le Chiese di Dio. E chi può dargli dei consigli? Qumran2.net, dal 1998 al servizio della pastorale. - Clicca qui per sapere il perché. I brani biblici di riferimento sono la brocca spezzata del profeta Geremia e un brano della Seconda Lettera ai Corinzi di San Paolo. Correte anche voi in modo da conquistarlo! Aggiungi al Mio Yahoo! L’ultima parola a proposito di ogni beatitudine deve essere sempre quella che ci tocca personalmente e spinge ognuno di noi alla conversione e alla pratica. Quella di predicare gratuitamente il vangelo senza usare del diritto conferitomi dal vangelo. A tal punto che tutti sapevano che vi erano dei credenti a Tessalonica (v. 7). 34 Come in tutte le comunità dei fedeli, le donne nelle assemblee tacciano perché non è loro permesso parlare; stiano invece sottomesse, come dice anche la legge. 16 Chi può conoscere i pensieri del Signore? 28 Se non vi è chi interpreta, ciascuno di essi taccia nell'assemblea e parli solo a se stesso e a Dio. Vi aiuto invece se vi comunico da parte di Dio una rivelazione o un messaggio o un insegnamento. Essendo la morte vinta (ma non ancora annullata), i morti in Cristo sono semplicemente «addormentati» (v. 13, 14, 15; confr. Già in Cina e Giappone praticavano un gioco simile secoli e secoli a.C. Ma è solo nel 1863, precisamente il 26 ottobre, che il calcio nasce uffic... Altro >, 0 0 - Risposta di grouss... Invia ad un amico.

E Penso A Te Pianoforte, Nati Il 21 Gennaio Caratteristiche, Cap Reggio Emilia Via Tagliavini, Arco Di Trionfo Romano Disegno, Locanda Dei Baroni Camaldoli, Riccardino Edizione Speciale, Quanto Dura L'angelus Del Papa, Philippe Daverio Frasi Sull'arte,