famiglia patrizia veneziana

Due cardinali, uno dei quali eletto papa col nome di Eugenio IV nel 1431. 72 ASUd, Torriani, b. E’ tuttavia un ambiente in cui Barbara mostra di muoversi con consuetudine e di conoscere bene le competenze e le procedure opporture per costruire la difesa di Carlo. Rimangono molti dubbi sulle vere motivazioni della sua lunga incarcerazione ; sicuramente Carlo era un personaggio molto potente e per questo anche inviso. Le politiche matrimoniali della famiglia Spada (secc. Come detto, l'albero genealogico mostra espansioni in entrambe le direzioni e a diversi livelli politici : Giovanna e Bortolomea, zie paterne di Carlo sposeranno esponenti della nobiltà locale ; anche Dorotea, sorella di Carlo sposerà un nobile locale ; Paula invece si unirà al patrizio veneto Girolamo Flangini. L’importanza di questo canale di influenza, che costituisce collegamento sia tra Carlo e la famiglia che tra la famiglia e il centro del potere, può essere riconducibile al fatto che un fratello di Carlo, Lucio55, fosse stato un gesuita o che lo fosse, proprio a Gorizia, un cugino di Barbara, Roberto Malvezzi56, ma va anche messo in relazione, alla più generale propensione, storiograficamente ancora da indagare in profondità per il caso di Gorizia, che lega la nobiltà e la Compagnia di Gesù. Le altre donne forse hanno sembrano avere un rapporto leggermente migliore con la scrittura, ma l’abilità grafica rimane comunque piuttosto modesta. Un primo sondaggio del fondo Malvezzi Campeggi custodito presso l'Archivio di Stato di Bologna non ha evidenziato corrispondenza scritta da Barbara o a lei diretta. Verso la fine della Repubblica essi rappresentarono spesso l'ago della bilancia tra le fazioni politiche del Maggior Consiglio, attraverso il mercimonio del proprio voto cui erano spesso dediti: dalla pratica di effettuare la vendita dei voti nel brolo (orto, giardino) di San Marco, deriva il termine odierno di broglio. Line: 208 Puto di cui si trata è filgiuolo del quondam Signor Francesco Partistagno et della Signora Isabella sorella del Signor marchese Germanico Savorgnano mio cugino. Le guerre contro i turchi di metà e fine '600 chiusero per molti anni il commercio con il levante, così come anche nel primo '700, rovinando altre famiglie mercantili o che non avevano saputo diversificare nella terra e negli immobili i loro investimenti. Anche le poche lettere dirette a Barbara e rimaste nel fondo Torriani, probabilmente perché trasmesse a Lucio per una lettura condivisa, confermano questa percezione : Martino Spagniol, Fabiano Vitelli, figure esterne, ma anche familiari come Germanico, il fratello di Carlo, le scrivono parlandole, senza preamboli, di negoziazioni, onorari, pareri del Consiglio di Stato. Altre erano famiglie borghesi arricchitesi attraverso i commerci (Benzon di San Vidal, Lin, Zanardi). Annoverata tra le famiglie aristocratiche della laguna già nei primi secoli della storia di Venezia, rimase all'interno del Maggior Consiglio anche dopo la serrata del 1297. « Padre Milar » è il già citato padre Miller. Cooptazione, aggregazione e presenza al Maggior Consiglio: le casate del patriziato veneziano, 1297-1797, Andamento demografico della nobiltà veneziana allo specchio delle votazioni nel Maggior Consiglio (1297-1797), https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Patriziato_(Venezia)&oldid=115668955, Istituzioni e cariche della Repubblica di Venezia, Voci con modulo citazione e parametro coautori, Voci con modulo citazione e parametro pagina, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Pur tenendo conto, infatti, che le fonti a nostra disposizione mostrano una sola forma di epistolarità, quella familiare, sottoposta a regole sicuramente più informali di quelle che presiedono alla corrispondenza verso l’esterno87, i limiti grafici delle missive sono evidenti : frequenti errori ortografici, grammatica scorretta, interpunzione mancante e in generale una la « mise en écriture » non ancora sicura. This page was last edited on 7 January 2019, at 07:14. Due in particolare sono le persone chiamate a sostenere la liberazione di Carlo : i suoi fratelli Germanico ed Ettore, preposito di Passau il primo, ciambellano dell'Imperatore il secondo, figure che per il loro ruolo e la loro mobilità possono operare presso i vari uffici, pur mantenendo stretti rapporti con la famiglia. Quando arrivarono i francesi e i giacobini, Pisani cercò di legittimarsi come avversario del dispotismo degli inquisitori di stato, di cui era stato vittima, ma, riconosciuto per quello che era, e cioè un aristocratico che aveva cercato di modernizzare le strutture della repubblica di Venezia, rimanendo però all'interno della nobiltà, ed anzi rafforzandone il carattere aristocratico, i nuovi dominatori lo emarginarono. Bell'esemplare. 60 La cronaca manoscritta è conservata a Trieste : Biblioteca Civica di Trieste, ms. 1/2 A 17, Gasparo Brumatti, L'aquila leone di Gorizia. On the back of the villa there is a park, a former WWF oasis that welcomes school children from Portogruaro’s territory. All structured data from the file and property namespaces is available under the Creative Commons CC0 License; all unstructured text is available under the Creative Commons Attribution-ShareAlike License; additional terms may apply. La fondazione del collegio gesuitico assolve quindi una funzione politica di grande rilievo e l'intesa che ne deriva legando, indissolubilmente, Vienna, Gorizia e i gesuiti rappresenta un valore aggiunto per Barbara. In seguito, dalle parole di Barbara, si capirà che fermare le pretese del fisco e il rischio della confisca dei beni sarà preoccupazione prioritaria anche rispetto alla richiesta della grazia per Carlo37. Un contatto illustre che sottolinea sia l'autorevolezza goduta da Barbara all'interno del clan familiare sia il rapporto particolarmente intenso tra suocera e genero. 78, varie lettere del febbraio 1651. 7 Casella 2008 b , Porcedda 1991, Trebbi 1999. (Venerii). Bortolomea, quando scriveva al futuro marito Orfeo Strassoldo attendendo alla devoluzione del feudo e avvisandolo anche di come intendeva gestire altri suoi beni contrattandone il valore, non sembra manifestare una volontà d'altri, ma la sua91. Line: 24 46° Congres, 28 setembar 1969, Udine, 1969, p. 188-196. Contrariamente alla nobiltà feudale, infatti, il patriziato a Venezia fondava il proprio potere non sul possesso della terra, ma sulla ricchezza dei commerci con l'Oriente alla base dell'intera economia. Così gli scrive Bortolomea. Famiglie del patriziato veneziano a titolo onorifico, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Categoria:Famiglie_del_patriziato_veneziano&oldid=110047468, Collegamento interprogetto a Wikimedia Commons presente ma assente su Wikidata, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. 51 Si tratta di una cronaca del collegio redatta dagli stessi gesuiti fra il 1615 e il 1772. Function: view, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/index.php Ricerca - Avanzata Parole. Accanto a questo aspetto politico, tuttavia, la nobiltà veneziana recava un altro carattere peculiare nella propria vocazione mercantile. Ogni voto, compreso quello del Doge, aveva il medesimo valore nel corso delle votazioni dei consigli. contiene una categoria sull'argomento ; Questa categoria raccoglie le famiglie appartenute al patriziato della Repubblica di Venezia e ai loro membri entrati nel Maggior Consiglio prima del 1797.. Sottocategorie. Si scrive per comunicare i prezzi del vino, discutere del feudo, fornire notizie di cronaca cittadina, e, nel caso di Barbara, sottrarre Carlo dal carcere ; si scrive, insomma, per far fronte a bisogni pratici. È una rete economica in cui la donna spesso assolve ad una funzione di collegamento tra un uomo della famiglia e una serie di altre persone di cui si sa poco più che il nome di battesimo. Alvisopoli è un borgo sorto tra il XVIII e il XIX secolo ad opera del nobile veneziano Alvise Mocenigo che desiderava realizzare una città autosufficiente. 81 Le lettere, che datano dal 1645 al 1649, sono conservate presso la Biblioteca del Seminario Teologico Centrale di Gorizia nel fondo archivistico Strassoldo-Villanova (d'ora in poi BSCGo, Strassoldo-Villanova). Qualche tempo dopo la serrata, il patriziato fu conferito anche a quelle famiglie di Terraferma che avevano dato appoggio militare alla Repubblica in varie occasioni. anche Calvi - Chabot 1998. Evans 1981 = R. J. W. Evans, Felix Austria. Line: 107 105, lettera del 14 giugno 1672. 6 Sul funzionamento degli Stati provinciali : Caldini 1928 e Caldini 1930. 18 L'attuale Dobrovo nel Collio sloveno. 34L’azione delle donne che ruotano intorno a questa famiglia – ma forse si potrebbero allargare queste considerazioni a molte altre figure femminili appartenenti alla nobiltà friulana e goriziana - è ampia e anche di lunga tradizione tanto è vero che Giulia Poppaite già nei primi decenni del Seicento inviava al proprietario, il cognato Sigismondo, padre di Carlo, i resoconti relativi alla gestione delle terre della zona di Pordenone75. Brambilla 2008 = E. Brambilla, Accademie e « conversazioni » come tramiti di innovazione culturale nella società italiana tra fine '600 e primo '700, in R. Unfer Lukoschik (a cura di), Der Salon als kommunikations- und transfergenerierender Kulturraum (Il salotto come spazio culturale generatore di processi comunicativi e di interscambio), Monaco, 2008, p. 87-118. Zucchiatti 1989 = V. Zucchiatti, Il bando contro Girolamo della Torre, in Ce fastu ?, 65, 1989, p. 59-68. La trascrizione dei brani delle lettere è il più possibile fedele all'originale. Barbara, rimasta vedova a ventotto anni, proveniva anche lei dal mondo dell'aristocrazia militare. La cura riservata all'aspetto materiale della lettera è minima : l'oggetto della comunicazione, in questo caso, è prioritario rispetto alla forma, il messaggio più importante della sua elaborazione espressiva. 42 ASUd, Torriani, b. Qualche giorno più tardi Barbara lo informerà dell'incontro con queste parole : « [...] Or ora sono ritornata et o fatto tuto quello che mia in posto piacia a dio che li miei offici portino bon frutto [...] sua Eccellenza si schusa non aver autorita se non per il sempize omagio, che non manchara al suo arivo di in formar sua maesta che voria potere con il sengue steso achomodar questi in teresi esendo tanto servitor della casa [...] », ASUd, Torriani, b. 84 La moglie Dorotea, figlia di Bortolomea, era probabilmente già morta. Morassi 1990 = L. Morassi, La donna nell'economia friulana tra Patriarcato e Repubblica, in S. Cavaciocchi (a cura di), La donna nell'economia secc. Sono ancora le parole di Barbara che ci danno conto di ciò quando avvisa Lucio che. Storia. 53 ASUd, Torriani, b. Sono notizie esposte sempre con un occhio critico, a volte ironico, che comunicano una conoscenza non certo superficiale degli assetti di potere cittadino di cui, va ricordato, Carlo e Lucio non avevano una percezione diretta, essendo il primo lontano perché bandito o incarcerato, mentre il secondo residente nel Friuli veneto34. Di seguito la risposta corretta a FAMIGLIA PATRIZIA VENEZIANA Cruciverba, se hai bisogno di ulteriore aiuto per completare il tuo cruciverba continua la navigazione e prova la nostra funzione di ricerca. Il conte Germanico sara in breve qui a Graz ma bisogno di qualche bono dotore di la dentro, pratico et doto, et dinari per le spesse di quello. Function: _error_handler, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/views/page/index.php Qui però si manifesta la necessità di mettere a fuoco anche il ruolo rivestito nei rapporti con la terza famiglia, quella dei Torriani a cui appartiene il genero Carlo, la cui coesione e stabilità è fortemente messa in discussione dai gravi avvenimenti che lo riguardano. Cavaciocchi 1990 = S. Cavaciocchi (a cura di), La donna nell'economia secc. Dizionario biografico dei Friulani, 2. L'ascesa della monarchia asburgica, Bologna, 1981. Lettere femminili nell’archivio Della Torre (XVII secolo), Normes rédactionnelles – Norme redazionali – Editorial rules, Portal de recursos electrónicos de ciencias sociales y humanidades, Mélanges de l’École française de Rome - Italie et Méditerranée modernes et contemporaines, Enviar el documento por correo electrónico, Catálogo de 547 revistas. 87, lettera del 26 marzo 1679. Questa lista distingueva due ulteriori parti, le duodecim nobiliorum proles Venetiarum (a sinistra) e altre dodici casate que in nobilitate secuntur stirpes XII superius memoratas (a destra)[1]. Per che manchandolli il chaporione sono per tera li altri, et gudere la paze con il fermare il mattrimonio et questo saria bene anchor per vostro padre per che tanti contrari si averia di meno et si potria sperare chon li loro amici pasasero bon officio a favore di vostro padre ; per che in fine onghi duno nella veghiaia a charo il godere la paze [...]71. Se dunque la dimensione culturale non sembra esigere la partecipazione delle donne – perlomeno di queste donne – in termini di pratica sociale attraverso lo strumento epistolare, qual è l'apporto femminile che emerge dalle centinaia di lettere e che tipo di reti configura ? 23, lettera del 13 settembre 1673. 1 - Genealogia della famiglia Della Torre. The lowland forest Alvisopoli and the educational environmental center are part of the park of the villa. Non tutti i membri di una stessa famiglia erano ammessi al patriziato. Tutte le soluzioni per "Nobile Famiglia Veneziana" per cruciverba e parole crociate. Vediamo come. b. Questa categoria contiene le 55 sottocategorie indicate di seguito, su un totale di 55. 63 Non è certa l'identificazione di questo Brumatti : potrebbe trattarsi di Gasparo Brumatti oppure di Giovanni Maria Brumatti, entrambi citati nelle lettere di Barbara. La lettera è senza firma ma attribuibile a Martino Spagniol. Ottone cardinale Colonna venne eletto al soglio pontificio con il nome di Martino V, nel 1409, in grazia di questa elezione, la Repubblica ascrisse la sua famiglia … Per un taglio di genere, Zarri 1999 e in particolare sulle lettere femminili negli archivi di famiglia Plebani 1999. Già nel 1720 Antonio Mocenigo, il padre di Alvise aveva fatto costruire la chiesetta San Luigi, successivamente ampliata da Alvise, durante la costruzione di Alvisopoli. 88, lettera del 9 aprile 1679. Costi tangibili, materiali, fatti di onorari da saldare che ci portano a considerare i risvolti economici di questo affare. Barbara in quarant'anni di lettere autografe – ma va ricordato che anche le altre donne ricorrono a un segretario in casi del tutto eccezionali88 – non si scusa mai per la propria imperizia, né si ha percezione che le sia stata richiesta una miglior esecuzione grafica.

Olio 31 Monaci, L' Ultima Preghiera Della Sera, Santa Rosalia Giorno, Ferdinando Dandini De Sylva, Cup Follonica Telefono, Nomi Per Team League Of Legends, Baciala Baciala Baciala E Basta, Monaci Di Camaldoli, Buon Onomastico Daniela Frasi, Angelo Di Napoli Morto, Nati 1 Marzo Segno Zodiacale, Teatro Sociale Torino,