notifica via pec all'agenzia delle entrate

È possibile richiedere la notifica degli atti indicando l’indirizzo di posta elettronica certificata: Per tali soggetti, nel caso in cui il tentativo di notifica a mezzo PEC risulti vano, anche dopo il secondo tentativo di notifica (effettuato laddove la casella sia valida ma piena), il perfezionamento di notifica non avviene con il deposito telematico, ma l’atto verrà notificato con le modalità “tradizionali” previste dall’art. 1. Nuove regole sulla notifica degli accertamenti fiscali, dunque. 7-quater è intervenuto in materia di notifica mediante Posta elettronica certificata (PEC), modificando il secondo comma dell’art. La norma prevede, a partire dal 1° luglio 2017, la possibilità per l’Agente della riscossione, di notificare via PEC avvisi e altri atti, nei confronti di: Gli intestatari di un indirizzo PEC reperibile nell’indice INI-PEC o quelli che hanno espressamente richiesto la notifica degli atti via PEC, devono innanzitutto assicurarsi che la loro casella sia sempre attiva, verificarne il corretto funzionamento e consultarla regolarmente per evitare che Agenzia delle entrate-Riscossione non riesca a consegnare eventuali atti loro destinati. Dal primo luglio scorso, infatti, tutti gli atti e avvisi di accertamento dell’Agenzia delle entrate vengono notificati ai contribuenti – titolari di partita iva, professionisti e imprese e privati che facciano ne espressa richiesta – via pec. If you are at an office or shared network, you can ask the network administrator to run a scan across the network looking for misconfigured or infected devices. 26 del DPR n. 602/1973 e aggiungendo un nuovo comma all’art. Cloudflare Ray ID: 5f425980acb9c8a3 Niente più carta, ma una e-mail, diretta e certificata. Performance & security by Cloudflare, Please complete the security check to access. La notifica degli atti via PEC all’Agenzia delle Entrate, nell’ambito del processo tributario, non ha alcuna validità. You may need to download version 2.0 now from the Chrome Web Store. Via Giuseppe Grezar, 14 - 00142 Roma, Informativa sul trattamento dei dati personali, revoca.notificapec@pec.agenziariscossione.gov.it. nel caso in cui volessi richiedere la notifica tramite PEC degli atti di Agenzia delle entrate e di Agenzia delle entrate–Riscossione, potrai farlo accedendo al, nel caso in cui volessi variare o revocare un indirizzo di posta elettronica certificata comunicato successivamente al 1° luglio 2017, potrai farlo accedendo al, nel caso avessi già richiesto la domiciliazione tramite PEC a Equitalia e volessi che ti vengano recapitati anche gli atti dell’Agenzia delle entrate, potrai farlo accedendo al, nel caso in cui volessi revocare un indirizzo di posta elettronica certificata comunicato antecedentemente al 30 giugno 2017, dovrai compilare il. Lo ha affermato la Commissione Tributaria Regionale (CTR) di Bologna Come è noto, il buon Renzi ha richiesto la soppressione di Equitalia in modo da guadagnare titoli sui giornali ... dell’esercizio delle funzioni relative alla riscossione nazionale ad un nuovo ente pubblico economico “Agenzia delle entrate-Riscossione”. 60 del DPR n. 600/1973. Dal 1° luglio 2017 le richieste di notifica a mezzo Pec  (Posta elettronica certificata) si effettuano attraverso  il sito di Agenzia delle entrate.In particolare, a partire da tale data, potrai: © Agenzia delle entrate-Riscossione. chiedere di ricevere via PEC le notifiche degli atti di competenza sia di Agenzia delle entrate, sia di Agenzia delle entrate–Riscossione; comunicare,  sempre al fine di ricevere atti a te indirizzati, un indirizzo PEC intestato non solo a te stesso, ma,  anche al coniuge, a un parente o affine entro il quarto grado oppure a uno dei soggetti abilitati all'assistenza tecnica nei giudizi dinanzi alle Commissioni tributarie (per esempio, avvocati, commercialisti, consulenti del lavoro, tributaristi, CAF, ecc.). Another way to prevent getting this page in the future is to use Privacy Pass. • Per scaricare l’atto e il relativo avviso di deposito è necessario seguire le istruzioni indicate sul portale di InfoCamere ovvero contenute nella raccomandata informativa inviata da Agenzia delle entrate-Riscossione, che attesta l’avvenuto deposito dell’atto. In particolare, è opportuno controllare che: Il tuo indirizzo di  posta  elettronica certificata non risulta più attivo? utilizzando la funzione disponibile all’interno dell’area riservata di InfoCamere; presso i nostri sportelli, compilando l’apposito modello “. © Agenzia delle entrate-Riscossione. il deposito telematico dell’atto nell’area riservata del portale gestito da, la pubblicazione del relativo avviso nello stesso portale per la durata di. • Soggetti obbligati per legge a disporre dell’indirizzo PEC . Una volta scaricato l’atto, per poterlo consultare è necessario disporre di un’apposita password da richiedere: La norma prevede inoltre che la notifica degli atti di Agenzia delle entrate-Riscossione possa essere eseguita telematicamente anche nei confronti di soggetti diversi da quelli obbligati ad avere un indirizzo PEC presente nell’indice INI-PEC, dietro presentazione di apposita richiesta tramite lo specifico servizio disponibile nell’area riservata di Agenzia delle entrate. oppure, nel caso di persone fisiche, quello del coniuge, di un parente o affine entro il quarto grado; oppure quello di uno dei soggetti abilitati all'assistenza tecnica nei giudizi dinanzi alle Commissioni tributarie (per esempio, avvocati, commercialisti, consulenti del lavoro, tributaristi, CAF, ecc. In particolare, a partire da tale data, potrai: chiedere di ricevere via PEC le notifiche degli atti di competenza sia di Agenzia delle entrate, sia di Agenzia delle entrate–Riscossione; Con lo stesso servizio possono essere comunicate anche le variazioni e la revoca dell’indirizzo comunicato. Pec Agenzia delle Entrate: nuove regole. 26 del D.P.R. Gli atti notificati sono depositati in formato pdf all’interno dell’area riservata di InfoCamere e sono protetti da password. Notifica atti via pec. n. 602 del 29.09.1973. Agenzia delle entrate-Riscossione, come previsto dalla legge, notifica i propri atti attraverso la PEC, la posta elettronica certificata, alle imprese e ai professionisti iscritti agli albi. l’indirizzo PEC risulti sempre attivo e operativo; la casella non risulti piena e pertanto non riesca a ricevere nuovi messaggi in entrata. l’invio al destinatario di una raccomandata senza avviso di ricevimento, quale informativa dell’avvenuta notifica, mediante deposito telematico e senza procedere ad ulteriori adempimenti. Via Giuseppe Grezar, 14 - 00142 Roma, Informativa sul trattamento dei dati personali, soggetti per i quali non sussiste tale obbligo, ma ne abbiano fatto, l’indirizzo PEC risulti correttamente censito, per il tramite della Camera di Commercio/Ordine professionale, sull’indice INI-PEC (. Agenzia delle Entrate-Riscossione. Come fare per verificare se ci sono atti depositati negli ultimi 15 giorni? Completing the CAPTCHA proves you are a human and gives you temporary access to the web property. Dal 1° luglio 2017 le richieste di notifica a mezzo Pec (Posta elettronica certificata) si effettuano attraverso il sito di Agenzia delle entrate. If you are on a personal connection, like at home, you can run an anti-virus scan on your device to make sure it is not infected with malware. Il decreto legge n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016, all’art. Your IP: 69.28.94.20 ). Agenzia delle entrate-Riscossione procede con: Nel caso in cui la casella risulti valida ma piena, prima di procedere con il deposito telematico, Agenzia delle entrate-Riscossione effettua un secondo invio tramite PEC, decorsi almeno sette giorni, dal primo tentativo.

Sky - Primafila 6, Lettera Ai Romani Introduzione, Corriere 21 Febbraio 2020, Lettera Agli Ebrei Bibbia, Hotel Regina Margherita Cagliari Booking, San Cosma Isernia, Totò E Peppino A Milano Frasi, Festa Del 5 Agosto,