santa caterina da siena dialogo della divina provvidenza pdf

<> endobj Da qualsiasi lato tu ti volga, secolari e religiosi, chierici e prelati, piccoli e grandi, giovani e vecchi, e gente d’ogni specie, altro non vedi che le offese ch’essi m’arrecano; e da tutti si eleva un fetore di peccato mortale. But if this were to be the case, Bernard says it would occur “when the good and faithful servant is introduced into his Lord’s joy, is inebriated by the richness of God’s dwelling. Magical Thinking: Plague, Pandemic & Unconventional Cures from the Black Death to the Covid-19, Sex and Marriage between Christians and Muslims during the Crusades, London, British Library MS Additional 24189, fol. Servizi. Pensa carissima figliuola, che non potevo usarne una maggiore, che darvi il Divin Verbo, unigenito Mio Figliuolo“. So it is apropos that Catherine chooses to think in these terms. Cantagalli 19952. Turnhout, Belgium: Brepols, 1962. Egli così la racconciò per donarla a noi, ed è così resa perfetta che per quanto l’uomo la guasti con il suo libero arbitrio, Egli con altrettanto libero arbitrio, sempre la riacconcia…” Ed ecco le sante raccomandazioni: “Esci dal peccato mortale con la santa confessione, con la contrizione del cuore, con la soddisfazione di una giusta penitenza, col proponimento di non voler più offendere Dio, prega incessantemente perché ti sia data tal grazia. Follmar clarifies that, “The opening in the heart signifies intimacy of affection and confidence,” which can only exist between close friends. La santa senese paragona tale virtù ad una chiave da tenere sempre attaccata alla cintura con una funicella. “After she has come to perfect, free love, she lets go of herself and comes out […]. Selfishness has left their face blemished (127). - 2. ed. Nonetheless, there are striking parallels between her theological thinking and Bernard’s, which is something that her confessor and later hagiographer, Blessed Raymond of Capua (1330-1399), emphasized by means of a metaphor that Catherine herself invented of God as a tranquil ocean. Riflette ciò che noi eravamo prima della Redenzione e rifiutandoLo non facciamo altro che voler rimanere in uno stato di disobbedienza per cercare di esorcizzare la Croce stessa. Perciò nessuno guardi alla loro vita, né imiti quel che fanno, ma come siete stati avvertiti dal mio Vangelo, ognuno faccia quel che essi dicono…(Mt.23,3), cioè, metta in atto la dottrina datavi nel corpo mistico della santa Chiesa, pervenutavi attraverso le Sacre Scritture per mezzo dei suoi annunciatori” È chiaro il riferimento al Magistero della Chiesa che i Laici devono mettere in pratica attraverso il dono dei talenti che ognuno riceve. Giovani audaci e giovani libertini, prelati ambiziosi, condottieri feroci, mercanti disonesti, usurai “luridi” – termine molto usato dalla santa – e magistrati corrotti, donne di malaffare e mogli infedeli (ma si parla anche dei mariti disonesti), governanti senza scrupoli, popolani rissosi ed ecclesiastici mediocri (per Caterina la mediocrità è uno fra i peggiori degli stati di vita), dame vanitose e cristiani “crapuloni” (altro termine usato dalla santa e inteso quale offuscamento dell’intelletto), teologi tronfi a vanesi, letterati fangosi, religiosi lussuriosi nell’intelletto e nella carne, nobili che disonorano la famiglia…. Rome: Editiones Cistercienses, 1963. Ithaca: Cornell University Press, 2006. Questo Lume ha in sé il colore della vostra umanità…(…) A chi l’ho dato da amministrare? Il Signore è il primo Mendicante da accogliere e, una volta aperta la nostra porta a Lui, Lui stesso è la dote da portare ai poveri, Lui è la ricchezza da portare agli affamati e ai carcerati, Lui è la merce, naturalmente accompagnata anche da elementi materiali di cui l’uomo ha bisogno. Chi fu paziente più di Lui? La mistica Caterina “vede ben lontano” e, in questo conoscimento del “non-essere”, vuole che la prima autentica forma della Carità si manifesti in questo: che solo a Dio compete l’essere in tutta la sua ampiezza, mentre in noi questo essere è limitato e semmai ricevuto da Dio per un atto di puro amore. II; T. 383*; G. -). 1-167. L'abito di Caterina E questo il pilastro ottagonale in cui avvenivano le estasi. La giustizia infatti fa capo ad un solo principio ordinatore, senza il rispetto del quale la legge civile non può né valere, né essere osservata. But we need to examine this metaphor a bit more closely because it is one that Catherine, as well as Raymond of Capua, rely upon a great deal. In essi si compie la parola: – Costoro sono ciechi e guide di ciechi; se un cieco guida l’altro, ambedue cadono nella fossa -, in questo modo nessuna nazione potrebbe sperare nel suo proprio futuro…” Lo situazione dipende, dunque, dallo stato in cui si trovano i ministri della santa Chiesa! QUELLA CARITÀ CHE NON È ASSISTENZIALISMO O GIUSTIFICAZIONE DEL PECCATORE. [iv] For this translation, see On Loving God. %a���n������\��~�>���G��Έ�s�*��Nm�;Y�>���R"��v�L����Yo��)���674�A��}Ζi{,}��M;���a���hz3�M�8K� �Kƞ: ��2�{pO,Q��-/YfD��J����L�R��v% Se è vero che la carità è fondamentale per l’uomo e per la fede, è anche vero che in essa è contenuta la dottrina che va al di la delle opere materiali assistenziali. A costoro ho dato di amministrare il Sole, donando loro il lume della scienza, il calore della divina Carità e il colore unito al calore ed alla luce,cioè il Sangue e il Corpo del Figlio mio! interamente riveduta / da Santino Caramella. It distills, revealing hidden things, so that here, where the most abundant light of faith abounds, the soul has, as it were, a guarantee of what she believes. Catherine of Siena, ‘Apostola.’” Church History 61 (1992): 34-46. E’ bene ripeterlo ancora una volta: per il cristiano, la priorità rimane Cristo stesso dal quale deriva ogni dono, ogni aiuto, ogni sostegno materiale. Dialogo della Provvidenza ovvero Libro della divina dottrina [26/27] Orazioni Bibliografia Rudolph M. Bell, La santa anoressia. @�9��� �/Wx�y0��u�b�Y6xj���L�a8a��\=�.VHZ�Q�8�c��X��]��09wD#��oF�y�$ #�Ea�m�㣻��0P01�e� �� ����';�؍0���Ȥ q�yf��ĉg�E*���LJ��*����i�d�4�Z��$.�&�>��#��&���i�5QF1�|Eʜ���Q��d.Δ��$���s�L�b�L��i�1< This begins the shift into the second degree when a person realizes that they need something more and searches to love outside their being, but does so for themselves, loving God for the advantage it brings them (27). DI SANTA CATERINA DA SIENA www.preticattolici.it postmaster@preticattolici.it IL DIALOGO LE LETTERE ORAZIONI N.B. Ebbene, nel cap. Siile fedele, ed essa ti porterà, aprendoti ogni porta, dove ti attende ogni beatitudine eterna…” Ci piace concludere con la sua frase più famosa, famosa si, ma forse poco compresa nel suo contenuto e nella responsabilità alla quale ci chiama: “Se sarete ciò che dovrete essere, metterete fuoco in Italia e nel mondo intero!” Santa Caterina, ora pro nobis! Tu. ��,�wPzW�.��4 Si sentono presi dai sensi di colpa e perciò perdono l’ardire e la sicurezza e legati dal timore servile, e sospinti dalla falsa carità, fanno vista di non vedere, oppur se vedono non correggono, anzi, si lasciano contaminare e lusingare con parole d’alloro, rincorrono i molti doni, ed essi stessi trovano scuse e giustificazioni per non punire il male. Chi fu paziente più di Lui? %�쏢 Qui la santa non risparmia le responsabilità dei laici che giustificano certe condotte perverse: “E’ anche vero che chi li segue non è esente dalla colpa – leggiamo nel Dialogo – dal momento che nessuno è costretto a colpa di peccato mortale, né da questi demoni visibili, né da quelli invisibili. In tutto il capitolo 116 spiega le motivazioni: “perché ogni atto di rispetto verso di loro non è fatto a loro ma a Me, in virtù del Sangue che Io ho dato loro da somministrare. vol. For this edition I have kept, at least provisionally, the numbering of Tommaseo and Dupré Theseider. [x] See Karen Scott’s “St. “Catherine of Siena.” Medieval Holy Women in the Christian Tradition c. 1100-c. 1500. La cultura “elementare” di santa Caterina esclude un confronto diretto con le opere di sant’Agostino e di san Tommaso: tuttavia, a maggior ragione, il Dialogo risulta ancor più raggiungibile da chiunque proprio perché esprime in modo immediato la dottrina, entrando, in modo più indiretto ma più fruibile, nel cuore della teologia cattolica, alleggerendola da ogni “speculazione scolastica”. (…) Guai, guai alla loro misera vita!(..) vol. In a letter (T266/G89) that St. Catherine wrote to Raymond of Capua, dated to about February 17, 1376, she develops an extended analogy between a soul learning to love God and a person approaching the sea. Il suo Dialogo non è semplicemente un libro, ma un vero stile di vita cattolico: è parte integrante di quel “pane che non perisce” e che, una volta acquisito, pretende a buon diritto di essere “condiviso” con gli altri, mettendo in pratica quello che è stato appreso. A�l� }���|:������97 Ed. When someone loves like a friend, they do so without respect for themselves; the person now “loves virtue and every good solely for love of God” (45). “she loves me for myself, because I am supreme Goodness and deserve to be loved, and she loves herself and her neighbors because of me, to offer glory and praise to my name” (141). See p. 52 of vol. santa caterina da siena libro della divina dottrina volgarmente detto dialogo della divina provvidenza Da questo particolare si comprende l’apprensione di Caterina contro un clero corrotto a causa del quale, pur non “infettando” i Sacramenti, si perdono molte anime, rendendo spesso inefficaci i Sacramenti stessi. Fausto Sbaffoni. When they have crossed over [the bridge] and are inebriated with the blood and aflame with the fire of love, they taste in me the eternal Godhead, and I am to them a peaceful sea with which the soul becomes so united that her spirit knows no movement but in me. In essi si compie la parola: – Costoro sono ciechi e guide di ciechi; se un cieco guida l’altro, ambedue cadono nella fossa -, in questo modo nessuna nazione potrebbe sperare nel suo proprio futuro…”. Caterina infatti ricorda che anche le membra secolari, i laici, non sono meno colpevoli, non sono meno “infetti dal vizio“, e ammonisce loro che, invece di giudicare i vizi dei sacerdoti, è più utile prodigarsi convertendosi, ricorrendo ai preti in sollecite confessioni, conducendo una vita santa per poter supplicare Dio di riportare i Suoi ministri sulla strada delle virtù, poiché la rovina del clero è rovina anche del popolo cristiano e, con esso, è rovina delle nazioni. In some wondrous way he forgets himself and ceasing to belong to himself, he passes entirely into God and adhering to him, he becomes one with him in spirit” (41). Commentary notes, placed at the end of each letter, are indicated in the text by Arabic numerals. But what is key is that this progression occurs by means of specific steps, stages, or degrees (though these differ slightly from text to text) until the human will—through the soul’s exertion and divine grace working in tandem—becomes so refined, so like unto God’s, that the person’s will and God’s become one, and the individual and God are joined in metaphysical union, the end result being what is called theosis. Nacque a Siena il 25 marzo 1347, dal tintore Jacopo Benincasa e da Lapa di Puccio de’ Piacenti. Le dice infatti la Divina Provvidenza: “Subito dopo che tu e gli altri miei servi avrete conosciuto nel modo suddetto la Mia Verità, vi converrà sopportare fino alla morte molte tribolazioni, ingiurie e rimproveri, in parole e fatti, per gloria e lode del Mio Nome; e così tu pure porterai e patirai pene…”. Do you know where this tree of death is rooted? When the soul has reached the mouth of Christ and excellence, Catherine informs us in her Dialogue that, “she shows this by fulfilling the mouth’s functions;” that is, “she speaks […] with the tongue of holy and constant prayer.” This tongue possesses a dual expression: interiorly it prays for souls; exteriorly, the mouth “proclaims the teaching of […] Truth, admonishing, advising, testifying, without any fear” (140). Spiritualmente essi somministrano sì i sacramenti della santa Chiesa – i quali non possono essere né tolti, né sminuiti nella loro potenza da nessun loro difetto – ma non vi alimentano con preghiere che vengono dal loro cuore, né vi nutrono con la fame e con il desiderio della vostra salvezza, conducendo una vita onesta e santa…. And if the still living pilgrim then turns back to the world through God, she or he can live out Bernard’s fourth degree. Si sentono presi dai sensi di colpa e perciò perdono l’ardire e la sicurezza e legati dal timore servile, e sospinti dalla falsa carità, fanno vista di non vedere, oppur se vedono non correggono, anzi, si lasciano contaminare e lusingare con parole d’alloro, rincorrono i molti doni, ed essi stessi trovano scuse e giustificazioni per non punire il male. But the important thing to remember is that this was not an uncommon practice even for men, and we do know that Catherine wrote some letters herself because she tells us this, though these were written in Italian, not the learned Latin of the clerical elite. In sostanza, per un cristiano, è inscindibile la Carità dal suo contenuto che è Cristo stesso: “Ecco, io sto alla porta e busso: se qualcuno ascolta la mia voce e mi apre la porta, io entrerò da lui e cenerò con lui, ed egli con me” (Ap 3,20). Tempe: Arizona Center for Medieval and Renaissance Studies, 2000. Nel Dialogo, dopo un’accorata preghiera e supplica, Caterina implora la Provvidenza Divina di svelarle i “mali della Chiesa” affinché lei possa avere riguardo a tutti i chierici “materia per accrescere nel dolore, nella compassione, nel desiderio ansioso per la loro salute…”. Se è vero che la carità è fondamentale per l’uomo e per la fede, è anche vero che in essa è contenuta la dottrina che va al di la delle opere materiali assistenziali. This is how the human person attains Bernard’s fourth degree; they turn from their all-absorbing bond with God back to the world, extending, in their action, the love of God—God himself—in which they now perfectly participate. That is, a person turns from focusing upon themselves to focusing upon something greater, desiring God not for personal gratification, but out of pure love. La giustizia infatti fa capo ad un solo principio ordinatore, senza il rispetto del quale la legge civile non può né valere, né essere osservata.

Padre Pio Dammi Un Consiglio, 27 Luglio Giorno, Emanuele Ii Di Savoia, Stabilimento Balneare Militare Sant'agostino, Numero Fortunato Toro,